BENE PDL SU COSTA, RICOSTRUIRE ALLEANZA TRA MODERATI. IO GOVERNATORE? SONO CANDIDATO

Post di redazione

Ho proposto io l’apertura al Pdl per Massimo Costa perché ritengo sia necessario tornare a lavorare insieme per costruire quell’alleanza tra moderati che in passato, quando vi era la sinergia tra sindaco e governo nazionale, ha saputo ben governare la città”. Così il leader di Grande Sud Gianfranco Miccichè, nel corso della registrazione di ‘Casa Minutella’, in onda domani su Tele Sud, sulle elezioni amministrative di Palermo.

Tranne qualche ‘uscita iniziale’ che non m’è piaciuta ma che addebito al peccato di inesperienza – aggiunge l’esponente del movimento arancione – credo che abbia davvero tutte le doti necessarie per essere un problem solver. E sono contento che l’abbia detto in inglese perché segno che stiamo investendo su un giovane che saprà avere anche ottime relazioni internazionali”.

E comunque, “se qualcuno pensa che abbia barattato la candidatura a governatore con l’appoggio a Costa – sottolinea Miccichè – si sbaglia di grosso. Non mi faccio promettere più niente da nessuno, io mi candiderò comunque alla presidenza della Regione. Ho ricette importanti perla Siciliae sono assolutamente certo che otterremo risultati di non poco conto”.

 

Condividi questo articolo
[Facebook] [Google] [MySpace] [Segnalo] [Technorati] [Twitter] [Windows Live] [Yahoo!] [Email]
Condividi questo articolo:
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • email
  • MySpace

5 Commenti a “BENE PDL SU COSTA, RICOSTRUIRE ALLEANZA TRA MODERATI. IO GOVERNATORE? SONO CANDIDATO”

  1. finalmente scrive:

    Dopo Lombardo che ha creato il disastro…… un pò di creatività, e l’eliminazione della corte dei miracoli del catanese, farà bene alla Sicilia ed ai siciliani…..

  2. santopescatore scrive:

    no Costa nooooo

  3. Peppe Lauria scrive:

    Il problema non è scegliere il sindaco come se fosse l’unico problema…….. io non conosco a fondo Costa ma mi basta sapere che è una persona preparata che già ha avuto esperienze di management……. il vero problema è riportare la politica al palazzo..ripartire da scelte condivise con particolare attenzione al rispetto dei ruoli….. ovvero anche un sindaco alla lombardo ( egocentrico ed egoista oltre che insicuro e da li la tendenza ad accentrare il potere nelle sue mani ) messo di fronte ad una coalizione che lo sostiene capace di scegliere una linea comune e condivisa e senza spaccature dettate dal sentirsi singolarmente partito ( mi riferisco al singolo consigliere o assessore ) , può mettere all’angolo il solo pensiero del Sindaco di agire inaudita altera parte e quindi piegarsi alla concertazione… insomma durante la prima repubblica nelle sedi di partito volavano le sedie ma quando si decideva la minoranza si piegava al voto maggioranza… in sintesi POLITICA….. ED OGGI QUELLO CHE MANCA E’ PROPRIO LA POLITICA E NOI DI GRANDE SUD SIAMO BEN RAPPRESENTATI DAL NOSTRO LEADER CHE AGISCE PROPRIO IN NOME DELLA POLITICA.

  4. pierre scrive:

    Miccichè e Fallica fanno bene, visto che non c’ altro, a sostenere l’ “enfant prodige” Costa, nella speranza che prima o poi “sbocci” ( e sopratutto in quella che non si tratti di un dono “avvelenato” di Cascio, per preservarsi intatte le speranze di essere il prossimo Governatore

    Ma dopo il primo turno, se il PDL subirà quel tracollo che non gli auguriamo ma che tuttavia e “nell’aria”, l’ unica cosa che resterà da fare è sostenere l’ altro “enfant prodige” che è attualmente e sul mercato : Ferrandelli

    E sperare che quest’acerbo signorino, per il bene di Palrmo “sbocci”

    Come si vede siamo affidati ai “bocciuoli” !

  5. Giovanni TAS scrive:

    Caro Presidente sono contento della notizia, e non mi sembra l’ora che ciò avvenga.Solo cosi possiamo lavorare per il bene di questa meravigliosa terra,tanto martoriata.
    Sei l’unica persona capace, che può dare veramente e seriamente, come sempre hai fatto e dimostrato a tutti, una svolta decisiva, al cambiamento, e rinnovamento delle cose ancora irrisolte, ancora bloccate,e ne potrei citare tante.
    Bene Gianfranco,sono pronto, e mi sento una bomba inesplosa,per poter iniziare a lavorare con Te, ed insieme a te.SEI UN GRANDE.Giovanni Di Noto.

Lascia un Commento